GIOCHI CORSARI

ASSOCIAZIONE LUDICA GENOVESE

Chi siamo

L'associazione Giochi Corsari nasce come insieme eterogeneo di gruppi di giocatori che fanno convergere le loro rotte nell'autunno 2004. La sede arriva praticamente subito, grazie all’operato del primo “Presidente” (titolo puramente onorifico, essendo al tempo non ancora registrati): è comoda perché centrale e dà la possibilità di incontrarsi quando si vuole senza "occupare" a turno le rispettive case o appoggiarsi a circoli e associazioni terze. Con la sede coincide l'inizio dell'attività ludico-associativa, inizialmente estremamente ristretta sia come partecipanti che come offerta di giochi.

La nascita di Giochi Corsari è tuttavia molto travagliata, i diversi gruppi che costituiscono il nucleo originario dell’associazione e che fanno riferimento al Presidente/Capitano e ai suoi primi ufficiali, hanno interessi ludici diversi, senza quasi punti di contatto tra di loro, e spesso hanno anche idee differenti sulla rotta da seguire. Nei primi anni di vita si registrano quindi diverse occasioni di attrito ed anche alcuni abbandoni. Nel contempo giunge a condividere la nostra sede la sezione che cura i giochi da tavolo dell’associazione "La Centuria", con cui inizia una proficua e costante collaborazione.

Alla fine del 2007 il nocciolo duro dei Corsari si conta sulle dita delle mani e, ai vecchi amici, si aggiungono solo una o due facce nuove. Messi da parte per problemi di tempo (e di costanza) gli originari giochi di ruolo e wargame storici, la scelta dei giochi a cui dedicarsi finisce per essere decisamente limitata, anche perché l'aria che si respira non garantisce grande stabilità e forse in pochi sono disposti a rischiare in prima persona per un progetto così lento a partire. Ma questa è solo la partenza ed è notorio che si tratta della fase più impegnativa di qualsiasi progetto.

Poco tempo dopo, per cause di forza maggiore, il Presidente allora in carica deve abbandonare l'associazione e, nei mesi successivi, il gruppo vede incrinarsi vecchi rapporti di amicizia e crearsene di nuovi: è un periodo di "rimpasto" in cui alcuni dei soci originari spariranno nel limbo delle incombenze lavorative, ma in cui altre persone arriveranno a rinsaldare le fila.

La necessità di rapportarsi alla nuova situazione (assenza del Presidente storico, diminuzione dei soci, ecc..) paradossalmente porta i membri del gruppo ad impegnarsi maggiormente: si crea una rinnovata struttura direttiva e c'è anche chi è pronto ad investire il proprio tempo e denaro nell’acquisto di nuovi giochi. Finisce l'era delle serate passante giocando solo a Bang, OnStage, Bohnanza, Citadels ed Heroclix e comincia l'era di Dominion, Alta Tensione, Carcassonne, Brass, Wings of War e di tutta una serie di giochi di maggior spessore, molti dei quali per "Hard-gamers".

L'entusiasmo è come un'epidemia e con naturalezza parte dei soci seguono il nuovo corso degli eventi, contribuendo a svecchiare la ludoteca (che ad oggi conta più di 100 giochi) con una serie di titoli molto in voga e apprezzati nel settore. Per l'associazione è come un reboot, i soci si sentono più coinvolti e partecipano più attivamente alla vita associativa, tanto che nel 2010 decidono tutti insieme che è tempo di registrare l'associazione.

Comincia un periodo di dibattiti accesi e le ipotesi vagliate relative al futuro di Giochi Corsari (fino a quel momento solo una associazione di fatto, costituita con accordo verbale) sono diverse. Tra le varie scelte possibili si valuta la possibilità di affiliarsi alla Tana del Goblin, che è una realtà a livello nazionale e farne parte potrebbe garantire ottima visibilità, in quanto organizzazione molto ben strutturata. Ai Corsari non piace però l'idea di perdere la propria identità così faticosamente defesa, e di diventare semplicemente "La tana del Goblin di Genova", così con la maggioranza assoluta si decide di intraprendere la strada più difficile e, dopo qualche ultimo tentennamento, nell'estate del 2010, con la registrazione dello statuto, nasce ufficialmente l’Associazione Giochi Corsari

Da quel momento l'attività pubblica di Giochi Corsari è aumentata esponenzialmente, sono iniziate le prime importanti apparizioni a fiere ed eventi, le collaborazioni con altre associazioni del settore e con la Boardgame League per l'organizzazione di tornei di valenza nazionale.

Purtroppo Genova non è una realtà facile in cui inserirsi, ma nonostante la risicata partecipazione della città, l'associazione prospera nell'entusiasmo dei vecchi e nuovi soci, uniti senza disuguaglianze gerarchiche in un progetto comune all'insegna del buon gioco. Insomma: gioca se vuoi vivere! E' il nostro motto, un po' un invito, un po' una esortazione in puro spirito corsaro! 


L'evoluzione del nostro logo



Il primo logo di Giochi Corsari, che ha accompagnato i primissimi anni di vita del gruppo

L'evoluzione verso il logo attuale

La versione definitiva del logo